Il tappeto da solo ha la capacità di dare un altro aspetto diverso alla stanza, rende più intimo ed accogliente un ambiente. Le collezioni Sitap s‘ispirano alle creazioni dell’alta moda, si rinnovano di stagione in stagione creando infinite combinazioni di fantasie, colori e materiali garantendo sempre l’alta qualità del made in Italy. I Tappeti Sitap arricchiscono, completano e definiscono gli spazi, nella scelta bisogna fare attenzione alla forma, alle dimensioni e al colore per fare in modo che entri in armonia con il resto dell’arredamento. Sitap realizza tappeti di ogni tipologia, che cambiano in base alla tecnica con cui vengono realizzati. Anche i materiali cambiano e devono essere scelti in base al tipo di utilizzo e all’esigenza. Tra i tappeti Sitap più pregiati vi sono senza dubbio i tappeti persiani, tappeti che vengono annodati a mano, si tratta di tappeti molto elaborati dal numero di nodi variabili, e più nodi vi sono e più alto sarà il valore del tappeto. Sitap tappeti utilizza materiali come la lana, il cotone e la seta, ma vengono utilizzati anche materiali come l’acrilico e le fibre sintetiche. I tappeti taftati a mano sono realizzati su una base di tela su cui vengono aggiunti ciuffi del vello del tappeto, poi possiamo trovare anche i tappeti realizzati a macchina, sicuramente meno pregiati ma molto più resistenti. Oltre che ai tappeti per interno Sitap realizza anche meravigliosi tappeti moderni da esterno realizzati in materiali innovativi come il bamboo, molto resistenti all’usura e agli agenti atmosferici. Il bamboo è anche eco compatibile e completamente biodegradabile e può adattarsi ad ambienti più umidi come il bagno o la cucina. In generale si può affermare che le fibre naturali migliorano il clima interno della camera perché ne assorbono l’umidità in eccesso per restituirla quando il clima diventa troppo secco.


Manutenzione del tappeto

I tappeti Sitap sono elementi d’arredo preziosi, perciò va eseguita una corretta ed accurata manutenzione. Generalmente, i tappeti vanno puliti con l’aspirapolvere, almeno due volte a settimana se il tappeto è soggetto al calpestio in modo frequente. Viceversa potranno essere puliti anche una volta alla settimana. Nel caso di tappeti in fibra sintetica, è possibile effettuare il lavaggio a mano o in lavatrice, seguendo in ogni caso le indicazioni riportate sull’etichetta.